Canadian Rockies

29-03-2009
un assaggio del Grande Nord

Nel mese di marzo 2009 siamo volati all\'estremità occidentale dell\'immenso Canada, sulle montagne che separano le province di Alberta e British Columbia.
L\'obbiettivo principale era quello di scalare sui flussi ghiacciati più grandi del mondo, e magari di sciare sulla rinomata e leggera polvere di queste zone... per quanto riguarda questa seconda intenzione però, abbiamo dovuto fare i conti con l\'inverno meno nevoso degli ultimi 25 anni (sigh!).
Per le cascate è andata decisamente meglio, anche se durante la prima settimana le temperature si sono abbassate fino a -36° (-41° effetto Wind Chill), cosa che ci ha fatto temere il peggio, visto che le cascate letteralmente esplodevano da sole.
Comunque anche questo ci ha dato l\'idea della severità di un ambiente che ci aspettavamo quasi più domestico, e che abbiamo trovato invece selvaggio e grandioso: foreste sconfinate, montagne isolate e davvero poca impronta umana, con i pochi centri abitati spersi ad un centinaio di Km l\'uno dall\'altro.
In definitiva ci è rimasto addosso il fascino di una terra \"fuori scala\", dove le dimensioni sono comunque esagerate, dalle macchine alle cascate, ovviamente!!

Al viaggio hanno partecipato Mauro, Daniele, Andrea, Orietta e il sottoscritto.


ImmagineImmagine
il nostro macinino
Immagine
Immagine
polar circus
ImmagineImmagine
Immagine
weeping wall
Immagine
l'impressionante muraglia di Weeping Pillar
Immagine
Immagine
pilsner pillar
Immagine
la trans-canada
Immagine
Wapiti al pascolo...nel campo da golf!
ImmagineImmagine
daniele geremia
Immagine
ImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagine
mauro mabboni al ritorno da Curtain Call
Immagine
Andrea Cazzanelli su Professor Fall
Immagine
blizzard
Contattami: cell. 339 4852008 - e-mail info@alessandrobeber.com